- reset +

ACQUISTA ABBONAMENTO

Banner

LA SCUOLA VA A TEATRO

Banner

FOLLOW US

FacebookTwitter

Con il contributo

Banner

In collaborazione con

Banner

Cerca

AddThis Social Bookmark Button

Venerdì 20 gennaio 2017
ore 21.00

PAOLO CEVOLI

in Perchè non parli

Di e con Paolo Cevoli
Regia di Daniele Sala

Vincenzo "Cencio" Donati è il garzone di Michelangelo Buonarroti. Distratto e pasticcione, non riesce mai ad esprimersi correttamente per colpa della sua balbuzie. Per questo motivo il sommo scultore fiorentino si rivolge al suo assistente con la famosa frase "Perché non parli, bischero tartaglione!" Cencio è un orfanello cresciuto nel convento dei frati domenicani di Bologna. Da bimbo è paffutello, biondo e riccio, tanto è vero che Michelangelo lo prende a modello per la statua di un angelo reggicandelabro. Ma il piccolo Cencio ha un difetto: è mancino e usa la “manina del diavolo” anche per farsi il segno della croce. Per correggere questo “difetto” i frati legano la mano sinistra di Cencio dietro alla schiena e per questo motivo Cencio inizia a balbettare. Fin quando, incontrando una compagnia di guitti, scoprirà che la sua parlata non ha incertezze quando legge e quando recita. La vita di Cencio sarà legata a doppio filo con quella di Michelangelo Buonarroti. I due saranno insieme fino alla fine. Anche quando Cencio, nella Cappella Sistina, alzando gli occhi verso la volta affrescata, vede Adamo che allunga la mano verso Dio. “Ma A-da-da-mo è ma-ma- mancino! Vigliacca boia!” Perché non parli è la terza commedia/monologo storica, scritta ed interpretata da Paolo Cevoli con la regia di Daniele Sala, dopo il successo de La Penultima Cena (le vicende del cuoco dell’Ultima Cena) e de Il Sosia di Lui (la controfigura di Mussolini).

 

 

Intero € 23,00 - ridotto € 20,00
prevendita € 3,00

 

Acquista on line su 
 
AddThis Social Bookmark Button

Sabato 21 gennaio 2017
ore 21.00

Rassegna internazionale CITE’

MAÑANA ES MAÑANA

Cridacompany Company (Francia)

Di e con Gabriel Agosti, Jur Domingo, Anicet Leone e Julien Vittecoq Regia  Julien Vittecoq Creazione musicale  Jur Domingo Sguardo esterno Devier Henry, Eric Fassa Luce Eric Fassa Suono Julien Bordais Produzione Cridacompany

Coprodotto da CIRCa, pôle national des arts du cirque – Auch Gers Midi-Pyrénées La Verrerie d’Alès, Pôle National des arts du Cirque – Languedoc Roussillon Festival Montpellier Danse 2013 Les Pronomade(S) en Haute-Garonne, Pôle National des Arts de la Rue La Brèche, Cherbourg - Pôle National des arts du cirque – Normandie Le Melkior Théâtre / la Gare Mondiale, Bergerac Coopérative De Rue et De Cirque Accolti in residenza da La Seyne sur Mer / Le CREAC - Pôle National des arts du cirque – PACA Le Carré Magique – Pôle National des arts du cirque en Bretagne – Lannion Trégor Le Bateau Feu - Scène Nationale de Dunkerque Mercat de les Flors / Graner – Barcelone Mañana es Mañana è stato realizzato grazie al sostegno di Ministère de la Culture et de la Communication – DGCA et DRAC Midi-Pyrénées, de la région Midi-Pyrénées et de la Ville de Toulouse.

"Il punto di partenza, sono le sensazioni, le energie: l'impotenza, la collera, la rabbia... Questo è quello che alimenta il nostro gioco. La nostra materia è l'umano, è la "gente", gli animali. Il nostro approccio non è celebrale. E' un grido dal corpo piuttosto che dalla mente. Un'immagine, un'idea, un gesto, tutto è un pretesto per il lavoro del corpo. Fermarsi su un dettaglio e sfruttarlo fino all'osso tramite la deformazione del corpo o dell'oggetto". Jur e Julien

Dopo On the Edge (2007), Aïe (2010) e Malabo (Crida Cabaret - 2011), Julien Vittecoq e Jur Domingo continuano il loro percorso creativo con lo spettacolo Mañana es mañana. Julien e Jur sono raggiunti sul palco da Gabriel Agosti e Anicet Leone per un quartetto che, ancora una volta, lascia i sentieri battuti, sfuma i confini tra le discipline e rende caduche le chiavi di lettura prestabilite. "Sette anni di esistenza, un piede in Midi-Pyrenees, uno in Catalogna, appassionati sperimentatori di canti, silenzi e stati del corpo, capovolgono i sensi giocando con le parole come fossero oggetti, Cridacompany è una piccola fabbrica che ha un cuore viaggiatore e un'anima poetica. Dai due danzatori acrobatici che la compongono - Jur Domingo e Julien Vittecoq – nascono molteplici creazioni: forme di danza che procedono per associazioni di idee sonore raccolte qua e là, concerti con gli amici, performance improbabili e giocoleria di piccole cose, scatti fotografici in cui vengono messi in scena rischi incontrollati - tutti questi frammenti ridicoli colti all'istante mostrano le emozioni latenti viste attraverso le crepe che scavano nella vita di tutti i giorni. (...) Passati dal teatro di strada, ma formati al Lido, centro delle arti circensi di Tolosa, non si fossilizzano mai e si considerano inclassificabili perché creano, a partire dal circo, uno spazio al di là del circo. In questo spazio, apparentemente senza né capo né coda, inventano Mañana es mañana, spettacolo a quattro voci, con Gabriel Agosti e Anicet Leone, tra il dolore e i sentimenti, per sovvertire l'ebbrezza del circo e confondere la danza”.

 

Intero € 13,00 - ridotto € 10,00
prevendita € 1,50

 

Acquista on line su


 
AddThis Social Bookmark Button

  • images/SLIDES16_17/00.jpg
  • images/SLIDES16_17/01brachettiok.jpg
  • images/SLIDES16_17/carmen.jpg
  • images/SLIDES16_17/cevoli.jpg
  • images/SLIDES16_17/cez.jpg
  • images/SLIDES16_17/concentrica .jpg
  • images/SLIDES16_17/foria.jpg
  • images/SLIDES16_17/giornata particolare.jpg
  • images/SLIDES16_17/gospel.jpg
  • images/SLIDES16_17/goz.jpg
  • images/SLIDES16_17/jaar.jpg
  • images/SLIDES16_17/jazz.jpg
  • images/SLIDES16_17/lukas.jpg
  • images/SLIDES16_17/mannino.jpg

PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATI ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER