- reset +

AddThis Social Bookmark Button

DOMENICA 4 MARZO 2018

IL FLAUTO MAGICO

Nuova Produzione di Reggio Iniziative Culturali srl

con ELIO - voce recitante e baritono

Elin Rombo - soprano

Ensemble Berlin - musicisti dei Berliner Philharmoniker

VENARIA REALE (TO) @ TEATRO DELLA CONCORDIA

APERTURA PORTE: 20.00

INIZIO SPETTACOLO: 21.00

Il progetto

Un originale progetto di rilettura de Il flauto magico, singspiel in due atti musicato da Wolfgang Amadeus Mozart, su libretto di Emanuel Schikaneder.

Protagonista dello spettacolo, uno straordinario Elio, nella doppia veste di narratore e baritono, che darà vita ad una brillante ma fedele rilettura e rielaborazione del libretto originale, dando voce ai differenti personaggi e interpretando anche vocalmente la celebre aria e i duetti del buffo uccellatore Papageno.

Il tutto con la presenza costante della musica eseguita, nella trascrizione di F.J. Rosinack per oboe, violino, viola e violoncello, dall’Ensemble Berlin, musicisti dei Berliner Philharmoniker e dal soprano Elin Rombo, artista di fama internazionale, scelta dagli stessi componenti dell’Ensemble Berlin per interpretare i ruoli delle protagoniste femminili dell’opera.

Nella prima parte, il Quartetto KV 370 in fa maggiore per oboe, violino, viola e violoncello e il celebre mottetto “Exsultate Jubilate“ KV 165 nell’arrangiamento per soprano, oboe, violino, viola e violoncello.

Wolfgang Amadeus Mozart

(1756-1791)

Quartetto KV 370 in fa maggiore per oboe, violino, viola e violoncello

Allegro – Adagio – Rondo, Allegro

Mottetto “Exsultate Jubilate“ KV 165

arr. per soprano, oboe, violino, viola e violoncello

----- Intervallo -----

“Il Flauto Magico”

trascrizione di F.J. Rosinack

per oboe, violino, viola e violoncello con voce recitante/baritono e soprano

ENSEMBLE BERLIN

L’Ensemble Berlin nasce nel 1999 per iniziativa dell’oboista Christoph Hartmann, oboe solista dei Berliner Philharmoniker, e di un gruppo di solisti della grande orchestra tedesca.

Il debutto avviene in occasione del Landsberger Sommermusiken, un festival musicale estivo creato e diretto a tutt’oggi dagli stessi musicisti dell’ensemble e che ospita regolarmente alcune fra le migliori formazioni cameristiche tedesche ed europee.

Dopo il grande successo di pubblico e di critica fatto riscontrare al festival Landsberger Sommermusiken i musicisti della Filarmonica di Berlino hanno deciso di esibirsi come Ensemble Berlin anche al di fuori della loro rassegna. Così, dal 1999 ad oggi l’ensemble ha effettuato numerosi concerti, esibendosi nei più importanti festival e sale da concerto d’Europa.

L’Ensemble Berlin è una formazione aperta e flessibile che può includere archi, fiati e talvolta il pianoforte, fino a contemplare numerose altre possibilità d’assieme strumentali, espressioni del vasto repertorio cameristico dal periodo classico in poi. Il repertorio del gruppo, vista la duttilità e l’eccellenza tecnica dei musicisti, è quanto di più aperto si possa immaginare e prevede, oltre al repertorio cameristico classico e alla musica del periodo barocco, l’esecuzione di adattamenti musicali, pot-pourris strumentali, romanze da salotto, divertissements ottocenteschi su temi tratti dall’opera, ricongiungendosi direttamente, in questo modo, alla fiorente e ricca tradizione dell’opera da salotto affermatasi nel XIX secolo.

 

L’Ensemble Berlin ha inciso vari dischi: ricordiamo le efficaci trascrizioni di due grandi classici della storia della musica: una versione per nonetto dalla “Wandererphantasie” di Franz Schubert e una versione per quintetto di fiati del quartetto d’archi di Giuseppe Verdi (accolto calorosamente dalla critica); il cd EMI dedicato alla musica di Antonio Pasculli (Editor choice per la rivista Gramophone); le recenti trascrizioni di altri due capolavori, i Quadri d’una esposizione di Musorgsky e Le Tombeau de Couperin di Ravel (record of the week per la RBB Kultur).

ELIN ROMBO

Il soprano svedese Elin Rombo ha studiato alla Brandon University Queen Elisabeth II, in Canada, e alla University College of  Opera di Stoccolma, dove si è diplomata nel 2003. Già durante i suoi studi ha debuttato nel ruolo di Christa ne L’Affare Makropulos alla Royal Swedish Opera. Nel 2009 Elin Rombo ha ricevuto la prestigiosa borsa di studio Birgit Nilsson. Nel 2013 è stata nominata Cantante di Corte dal re svedese, che le ha anche assegnato, nel 2016, la medaglia Litteris et Artibus.

Ha iniziato la stagione 2016 all’Opéra di Parigi come Anicia Eritrea nell’Eliogabalo di Cavalli, a cui è seguita l’interpretazione di Hanna Glawari in La vedova allegra, alla Royal Swedish Opera di Stoccolma. Elin ha inoltre fatto ritorno alla Staatsoper di Berlino per Il flauto magico, dove ha interpretato La Regina della Notte (ruolo già ricoperto nella scorsa stagione).

Nell’ultima stagione 2015-16, Elin Rombo ha aggiunto tre ruoli al suo repertorio: ha cantato per la prima volta nel ruolo di Sophie in Il Cavaliere della rosa, come Fiordiligi in Così fa tutte e Mimì in La Bohème, sempre alla Royal Swedish Opera.

Tra i suoi ruoli precedenti, Elin Rombo ha interpretato Agnès in Written on skin, di George Benjamin, alla Netherlands Opera e alla Royal Swedish Opera. È apparsa come Cunegonda nel Candido, ha preso parte all’opera AscheMOND oder The Fairy Queen, alla Staatsoper di Berlino, e ha cantato Adina nell’Elisir d’amore, alla Göteborg Opera. Tra le sue interpretazioni alla Royal Swedish Opera ci sono Donna Elvira nel Don Giovanni, Blanche ne I Dialoghi delle Carmelitane, Musetta in La Bohème, Susanna in Le nozze di Figaro e la giovane Batsheba nella prima mondiale dell’opera Batsheba, di Sven-David Sandström.

Elin Rombo ha debuttato al Salzburg Festival nell’estate del 2009, cantando come primo soprano nell’opera di Luigi Nono Al gran sole carico d’amore, sotto la direzione di Ingo Metzmacher (replicata poi a Berlino alla Deutsche Staatsoper). Ha interpretato Leila ne I pescatori di perle al Folkoperan di Stoccolma, Timante in Floridante all’Handel Festival di Halle, Zerlina nel Don Giovanni al Mattei Festival in Svezia e con la Mahler Chamber Orchestra e Daniel Harding. È inoltre apparsa nella première mondiale di Dionysus, di Wolfgang Rihm, a Salisburgo e nella replica alla Staatsoper di Berlino. Tra le sue interpretazioni alla Frankfurt Opera, ci sono Servilia ne La clemenza di Tito, Clorinda ne La Cenerentola, Pamina nel Flauto Magico e Corinna in Il viaggio a Reims.

Nell’ambito concertistico, Elin Rombo è stata diretta da Riccardo Muti nel Requiem Tedesco di Brahms (Chicago Symphony Orchestra) e nella Messa n. 2 in sol maggiore di Schubert (Saint Denis Festival/Orchestre de Paris). Nella primavera del 2012 ha fatto ritorno al Festival di Saint Denis dove ha cantato il Requiem di Mozart con l’Orchestre de Paris e Sir Colin Davis. Ha cantato inoltre Jeanne d'Arc au Bûcher di Honegger a Salisburgo, la Messa in do minore di Mozart con la Swedish Radio Symphony Orchestra e con la Bavarian Radio Symphony Orchestra, e si è esibita in tour con il famoso coro svedese Orphei Drängar in Cina, Giappone e Singapore.

Prezzi Biglietti:

Intero - €18,00 + diritti di prevendita

Ridotto - €15,00 + diritti di prevendita

IN ABBONAMENTO SCENA OVEST

PREVENDITE AUTORIZZATE:

Vivaticket - www.vivaticket.it


Ticketone – www.ticketone.it

Commenti

Please login to post comments or replies.